Home » Progetti Scientifico Culturali » SPCP21: Archivista – Requisiti di conoscenza, abilità e competenza

SPCP21: Archivista –  Requisiti di conoscenza, abilità e competenza

Premessa:

Schema elaborato in conformità al Tourism, Arts and  Entertainment Competence Framework (TAECF) e ai requisiti indicati nel DM 244 del 20/05/2019 del MIBACT – allegato 3

1. Titolo

SPCP21: Archivista

2. Livello EQF

  • Archivista I Fascia 8 livello EQF
  • Archivista II Fascia 7 livello EQF
  • Archivista III Fascia 6 livello EQF

3. Codice TAECF

CP21

4. Descrizione

L’archivista svolge una attività professionale “mirata a governare i complessi documentari nell’intero arco della loro esistenza, nonché a promuoverne ed agevolarne la fruizione. […] Più in generale, l’archivista opera per il soddisfacimento dei bisogni culturali, informativi o gestionali dei diversi soggetti, individui o enti pubblici o privati, gruppi di utenti o la collettività in senso lato, nel rispetto delle norme deontologiche pertinenti.” (UNI 11536:2014, par. 4.1)

L’archivista svolge attività di individuazione, conoscenza, protezione, gestione, valorizzazione, promozione, ricerca e formazione inerenti i beni archivistici.
È una professione di elevato contenuto intellettuale e di notevole complessità, che si svolge sia alle dipendenze di istituti del MiBAC o di enti pubblici e privati, sia nelle forme che caratterizzano il lavoro autonomo. Essa richiede una formazione culturale, scientifica, metodologica, tecnica ed etica specifica, ottenuta mediante percorsi di istruzione, formazione e aggiornamento a carattere teorico e pratico. La professione dell’archivista è disciplinata dal Codice internazionale di deontologia degli archivisti, approvato a Pechino il 6 settembre 1996 dall’Assemblea Generale del Consiglio Internazionale degli Archivi.

 5. Normativa di riferimento

  • Quadro Europeo delle Qualifiche (European Qualification Framework – EQF)
  • Raccomandazione 2009/C 155/02 (Sistema europeo di crediti per l’istruzione e la formazione professionale -ECVET)
  • Legge 4/2013 relative alle professioni non regolamentate
  • DM 244 del 20/05/2019 del MIBACT – allegato 3
  • UNI 11536

6. Compiti e attività specifiche

I compiti fondamentali dell’Archivista sono:

  • A Gestire gli archivi (L’insieme delle attività dirette a organizzare e ad amministrare gli archivi, intesi come complessi documentari, nel ciclo della loro esistenza, dalla progettazione e formazione alla conservazione e sedimentazione)
  • B Comunicare gli archivi (L’insieme delle attività attraverso le quali l’archivista, stabilendo un efficace rapporto con il pubblico, mette a disposizione di questo informazioni sul patrimonio archivistico in grado di consentire l’impostazione di ricerche e di trovare relazioni e documenti pertinenti.)
  • C Insegnare ed effettuare formazione scientifica (Attività intese a sviluppare, attraverso specifici e appropriati percorsi didattici, competenze in termini di capacità di analisi degli archivi, di intervento e di ricerca).
  • D Dirigere e amministrare (Complesso delle attività necessarie per definire e sviluppare le strategie culturali e gestionali di istituti o di altri tipi di strutture di ambito archivistico e i relativi programmi, predisposti per il loro conseguimento).

Per le attività si rimanda all’Allegato 3 del DM 244 ALLEGATO-3-ARCHIVISTA

7. Competenze, Abilità e Conoscenze

Per i dettagli si rimanda all’Allegato 3 del DM 244 ALLEGATO-3-ARCHIVISTA

 8. Criteri di Valutazione del profilo

Per l’attestazione del possesso dei requisiti di competenze, abilità e conoscenze relativi alla professione si allega quanto indicato dal DM 244.

Archivista I Fascia 8 livello EQF

Diploma di laurea quadriennale vecchio ordinamento o laurea specialistica o magistrale con almeno 18 mesi, anche non continuativi, di esperienza professionale (inclusi attività svolte ai sensi dell’art. 55 del DPR 30 settembre 1963, n. 1409, tirocini formativi e stage sia curriculari che extra-curriculari e attività svolte in regime di libera professione), più diploma rilasciato dalla Scuola di archivistica, paleografia e diplomatica presso gli Archivi di Stato o analogo diploma rilasciato dalla Scuola Vaticana di paleografia, diplomatica e archivistica (corso biennale) o diploma di specializzazione o master universitario biennale di secondo livello o dottorato di ricerca in ambito archivistico.

Archivista II Fascia 7 livello EQF

Laurea quadriennale vecchio ordinamento o laurea specialistica o magistrale con almeno 60 CFU – o almeno 6 esami vecchio ordinamento – in discipline archivistiche, storiche, giuridiche, paleografiche e diplomatiche, di cui almeno 18 CFU – o almeno 2 esami vecchio ordinamento – in discipline archivistiche, oppure laurea specialistica S/5 o laurea magistrale LM/5, con almeno 18 mesi, anche non continuativi, di esperienza professionale (inclusi attività svolte ai sensi dell’art. 55 del DPR 30 settembre 1963, n. 1409, tirocini formativi e stage sia curriculari che extra-curriculari) oppure con 12 mesi più il diploma del corso annuale in Archivistica tenuto presso la Scuola Vaticana di paleografia, diplomatica e archivistica o tenuto presso Istituti del Ministero per i beni e le attività culturali oppure con 6 mesi, anche non continuativi di esperienza professionale (inclusi attività svolte ai sensi dell’art. 55 del DPR 30 settembre 1963, n. 1409, tirocini formativi e stage sia curriculari che extra-curriculari) più il diploma rilasciato dalla Scuola di archivistica, paleografia e diplomatica esistente presso gli Archivi di Stato o analogo diploma biennale rilasciato dalla Scuola Vaticana di paleografia, diplomatica e archivistica.

Archivista III Fascia 6 livello EQF

Diploma di laurea quadriennale vecchio ordinamento o laurea specialistica o magistrale oppure laurea triennale con almeno 24 CFU – o almeno 2 esami vecchio ordinamento – in discipline archivistiche o paleografiche e diplomatistiche, con almeno 12 mesi, anche non continuativi, di esperienza professionale (inclusi attività svolte ai sensi dell’art. 55 del DPR 30 settembre 1963, n. 1409, tirocini formativi e stage sia curriculari che extra-curriculari e attività svolte in regime di libera professione)

OPPURE (requisito transitorio, riservato a chi ne è in possesso alla data di pubblicazione del presente bando)

Diploma rilasciato dalle Scuole di archivistica, paleografia e diplomatica degli Archivi di Stato, con almeno 24 mesi, anche non continuativi, di esperienza (inclusi attività svolte ex art. 55 del DPR 30 settembre 1963, n. 1409, tirocini formativi e stage sia curriculari che extra-curriculari) o diploma rilasciato dalla Scuola Vaticana di paleografia, diplomatica e archivistica (corso Biennale) e attività svolte in regime di libera professione).

Facebook Comments