Home » Programma di Formazione Permanente in ambito Turistico e Culturale

AIPTOC – Associazione Italiana Professionisti del Turismo e Operatori Culturali
Programma di Formazione Permanente in ambito Turistico e Culturale (PFPTC)
Aggiornamento Professionale Triennio 2019-2021

Articolo 1: Scopo e Ambito di applicazione

Il presente programma di formazione nasce per garantire standard qualitativi attraverso un costante aggiornamento dei soci aderenti all’Associazione Italiana Professionisti del Turismo e Operatori Culturali (AIPTOC) (d’ora in poi denominata “Associazione”).

Il programma di formazione è anche varato in ottemperanza alla legge14 gennaio 2013 n.4 che regola le disposizioni in materia di professioni non organizzate.

Articolo 2: Entrata in vigore del PFPTC

Il presente programma è stato approvato dal Consiglio Direttivo AIPTOC in data 10 dicembre 2018 ed entra in vigore a partire dal 1° gennaio 2019 e resta valido per il triennio 2019-2021.

 Articolo 3: Obbligo formativo

I Soci attivi (ordinari e Seniores) (d’ora in poi denominati “soci”). sono tenuti ad osservare gli obblighi formativi scaturiti dal presente programma di formazione permanente. Per i soci in qualità di “aderenti”, pur non essendo obbligatorio è fortemente consigliata la partecipazione al programma di formazione permanente.

Articolo 4: Durata e contenuti dell’obbligo formativo

Il Programma di Formazione Permanente ha una durata triennale, l’anno formativo coincide con quello solare.

L’unità di misura della formazione permanente è il credito formativo (credito FPTC).

Ogni socio “seniores” deve conseguire ogni anno 30 crediti formativi per un totale, nei 3 anni, di 90 crediti formativi (crediti FPTC).

I contenuti formativi devono proporzionati alla durata e alle modalità di svolgimento degli eventi.

Il massimo numero di crediti ottenibili da un singolo evento è 30 crediti formativi.

Ogni socio sceglie liberamente le attività formative nell’ambito di quelle indicate all’articolo 6.

Articolo 5: Decorrenza dell’obbligo formativo

L’obbligo formativo decorre dal momento a partire dal 1° gennaio successivo alla data di inserimento nell’elenco dei soci a partire da questa data il socio deve maturare esclusivamente i crediti previsti per i residui anni del triennio formativo.

Articolo 6: Acquisizione crediti formativi

Contribuiscono all’acquisizione dei crediti formativi i seguenti eventi:

  • Master,
  • Seminari,
  • Convegni,
  • Conferenze,
  • Tavole rotonde,
  • Corsi di aggiornamento,
  • Giornate di studio,
  • Docenza,
  • Relazioni,

Tali attività, indipendentemente dall’ente attuatore, dovranno essere pertinenti alla professione svolta.

Articolo 7: Modalità di erogazione della formazione

La formazione può essere anche erogata in modalità:

  • Residenziale,
  • E-Learning,
  • Blended.

Articolo 8: Criteri per l’assegnazione dei crediti formativi

Tipologie di Evento Crediti FPTC
Master 30 crediti
Corsi di aggiornamento (Residenziale/ Fad/Blended) 1,5 credito per ogni ora formativa
Convegni, Conferenze, Tavole rotonde 0.5 crediti per ogni ora fino ad un massimo di 20 crediti nel triennio
Giornate di studio 1 credito per ogni ora fino ad un massimo di 30 crediti nel triennio
Docenza 0.5 crediti per ogni ora fino ad un massimo di 30 crediti nel triennio
Relazioni in Convegni, Conferenze, Tavole rotonde 0.5 crediti per ogni ora fino ad un massimo di 30 crediti l’anno
Autoformazione 0.5 crediti per ogni ora fino ad un massimo di 15 crediti nel triennio

 

Articolo 9: Accertamento dell’Obbligo formativo 

Ogni socio dovrà inviare report con le evidenze della formazione effettuata nel triennio di riferimento. AIPTOC si riserva di richiedere approfondimenti e ulteriore documentazione delle attività formative svolte.

Articolo 10: Avvio del programma

Al fine di agevolare l’avvio del programma di formazione continua, nel pieno rispetto di autonomia dei soci nella scelta dei percorsi formativi e degli enti organizzatori, l’Associazione provvederà a fornire, gratuitamente, gli eventi formativi necessari ad assolvere gli obblighi formativi per il triennio 2019-2021