Home » Quadro per le Competenze Turistiche “Tourism Competence Framework (TCF)” Ver. 1.3

Share This Post

Quadro per le Competenze Turistiche: “Tourism Competence Framework (TCF)” – Ver. 1.3

di Ignazio Caloggero

Tourism Competence Framework TCF

Il Quadro (Framework) di riferimento delle competenze richieste e applicate nel settore turistico, denominato Tourism Competence Framework (TCF) (o Quadro per le Competenze Turistiche – QCT), è composto da 53 Competenze  (nella versione 1.3) e relative Abilità (Skill) e Conoscenze (Knowledge). Tali competenze sono quelle richieste nelle professioni intellettuali e di elevata specializzazione del settore turistico. Il Quadro è implementato dal Centro Studi Helios in collaborazione con l’Associazione Italiana Professionisti del Turismo e Operatori Culturali (AIPTOC)

Il Quadro TCF, nell’attuale versione, non è da considerarsi un punto di arrivo ma un punto di partenza che mira ad individuare un quadro condiviso tra i vari stakeholder della filiera turistica. L’auspicio è quindi che altri attori del settore turistico (Studiosi, Associazioni, Enti Pubblici e privati ) intervengano in modo fattivo e collaborativo alla stesura delle prossime versioni. Gli interessati possono comunicare la loro disponibilità ad aderire al progetto inviando una mail al seguente indirizzo: turismo@centrostudihelios.it.

Il Quadro TCF, è stato implementato in conformità al Quadro Europeo delle Qualifiche (European Qualification Framework – EQF) e al modello e-CF 3.0 (European e-Competence Framework) da cui prende spunto nella sua struttura essenziale.

Le 4 dimensioni di TCF

  • Dimensione 1: 5 aree di competenza
  • Dimensione 2: 53 competenze turistiche
  • Dimensione 3: 8 Livelli di capacità, per ciascuna competenza individuata collegati ai livelli EQF
  • Dimensione 4: Un insieme di abilità (skill) e conoscenze (knowledge) in relazione alle competenze turistiche prese in considerazione.  Cosi come per il Quadro e-CF, l’elenco descrive il contesto aggiungendo valore al framework e non devono ritenersi esaustivi.

Le 5 aree di competenza:

  • PT Patrimonio Turistico
  • QM Quality Management 
  • SG Strumenti Giuridici e Finanziari
  • SP Strumenti Specifici
  • SB Strumenti di Base e Trasversale

Il Patrimonio Turistico comprende tutte quegli elementi che possono costituire un interesse turistico (Attrazioni):

  • Patrimonio Culturale nel senso più ampio del termine: tangibile (storico-artistico, naturale, archeologico) e immateriale (enogastronomia, beni demoetnoantropologici, tradizioni, storia, cultura) in grado di favorire un interesse di tipo turistico;
  • Attrazioni Turistiche non convenzionali: Altri elementi di potenziale interesse turistico come possono essere determinate condizioni o elementi quali il clima o la morfologia del territorio o le attrazioni indotte (strutture/attività create appositamente dall’uomo: infrastrutture turistiche, spettacoli, eventi speciali, attività ricreative e sportive, ecc.)

Per una visione dettagliata delle dimensioni 2, 3 e 4 si rimanda alla pagina Un nuovo Quadro per le Competenze Turistiche: “Tourism Competence Framework (TCF) – ver 1.3” .

Lo Schema di riferimento “CSH-PPT”

Le 53 competenze che costituiscono, in questa fase iniziale, il Tourism Competence Framework (TCF) sono state utilizzate per definire lo schema di riferimento dei Profili Professionali del Turismo “CSH-PPT”: Profili Professionali per il Turismo (PPT) – Requisiti di conoscenza, abilità e competenze -”.  Tale schema è suddiviso in “schede profilo”, tante quante sono i profili professionali trattati ed è sottoposto a periodici aggiornamenti sia per l’inserimento di nuove figure professionali sia per l’aggiornamento delle singole schede profilo

Lo schema contiene, nell’attuale versione, i seguenti profili professionali:

  1. Manager per lo Sviluppo e la Competitività delle Destinazioni Turistiche
  2. Esperto del Patrimonio Culturale 
  3. Responsabile Sistemi di Gestione per la Qualità della Filiera Turistica 
  4. Valutatore Competitività delle Offerte Turistiche
  5. Valutatore Sistemi di Gestione per la Filiera Turistica
  6. Event Manager
  7. Esperto in Progettazione e Gestione Eventi Espositivi 
  8. Esperto in Turismo Culturale
  9. Operatore del Turismo Esperienziale
  10. Operatore del Turismo Enogastronomico

I profili sono presentati prendendo spunto, ma semplificandone la struttura, dal modello indicato nella UNI 11621-1 “Metodologia per la costruzione di profili professionali basati sul sistema e-CF” che a sua volta riprende i concetti descritti dal CWA 16458 predisposto dal CEN Workshop Agreement. Il modello, pur essendo stato sviluppato per i profili ICT, ha il vantaggio che può essere applicato in qualsiasi settore.

Il modello semplificato, utilizzato nello schema “CSH-PPT”  contiene, per ogni profilo professionale individuato, i seguenti item:

  1. Titolo
  2. Descrizione
  3. Missione
  4. Compiti principali
  5. Competenze assegnate
  6. Abilità (Skill)
  7. Conoscenze (Knowledge)

Ogni schema viene infine completato da una proposta di percorso didattico dove, le conoscenze sono, in alcuni casi, suddivise per Aree Tematiche. Ogni area tematica potrebbe costituire, all’interno di un percorso formativo proposto, uno modulo formativo costituito a sua volta da singoli corsi (Unità didattiche) necessari per acquisire competenze su specifici argomenti. A titolo di esempio illustriamo i contenuti didattici della prima area tematica “PC Patrimonio Turistico”. relativo al percorso formativo “Manager per lo Sviluppo e la Competitività delle Destinazioni Turistiche”

Area tematica PT: Il Patrimonio Turistico

PC1K Patrimonio Unesco

Concetti base

  • Il Concetto di Bene Culturale
  • Classificazione dei Beni Culturali secondo la Commissione Franceschini

Il Patrimonio Unesco Culturale Materiale

  • Convenzione del Patrimonio Mondiale di Parigi del 1972
  • Definizione di Patrimonio Culturale secondo la Convenzione del Patrimonio Mondiale di Parigi del 1972
  • Definizione di Patrimonio Naturale secondo la Convenzione del Patrimonio Mondiale di Parigi del 1972
  • Principio di Patrimonio dell’Umanità
  • Comitato per il Patrimonio Mondiale
  • L’Ufficio di presidenza del Comitato per il Patrimonio Mondiale
  • Ruolo dell’Unesco nella Convenzione del Patrimonio Mondiale di Parigi del 1972
  • World Heritage Listi (WHL)
  • I primi siti Unesco nel mondo
  • Lista del patrimonio in pericolo
  • Istituzioni Unesco per il Patrimonio Culturale
  • Tentative List
  • Elenco dei siti nazionali e regionali inseriti nella WHL
  • Le linee Guida Operative Unesco
  • Il Processo per l’inserimento di un sito nella WHL
  • Monitoraggio dello stato di conservazione dei siti inseriti nella WHL
  • I criteri per l’inserimento nella WHL
  • Classificazione dei beni paesaggistici secondo la Convenzione del Patrimonio Mondiale di Parigi del 1972
  • Il concetto di autenticità dei siti Unesco
  • Il concetto di integrità dei siti Unesco
  • Le procedure di candidature dei siti Unesco
  • Cenni ai principali siti mondiali inseriti nella WHL

Il Patrimonio Unesco Culturale Immateriale

  • I modelli di riferimento per la definizione del Patrimonio Immateriale: il modello Unesco ed il modello scientifico (o disciplinare)
  • La Convenzione per la Salvaguardia del Patrimonio Culturale Immateriale
  • Lista Rappresentativa del Patrimonio Culturale immateriale
  • Lista del Patrimonio Intangibile dell’Umanità che necessita di urgenti tutele
  • Registro delle Buone Pratiche per la salvaguardia del Patrimonio Culturale immateriale
  • I criteri per l’inserimento nella Lista Rappresentativa del Patrimonio Culturale immateriale
  • Cenni ai principali siti mondiali inseriti nella Lista el Patrimonio Culturale immateriale
  • La lista nazionale del Patrimonio Culturale immateriale
  • Procedure nazionali per l’inserimento nella Lista del Patrimonio Culturale immateriale

 Altri programmi Unesco

  • Il programma Unesco “Man and Biosphere Programme”
  • Elenco Biosfere nazionali e regionali
  • Il programma Unesco Global Geoparks
  • Elenco gei Geoparchi Globali Unesco nazionali e regionali
  • Il Network delle città creative
  • Elenco nazionale delle città creative
  • Programma Unesco “Memoria nel Mondo”
  • I beni nazionali inseriti nel registro della Memoria del mondo
  • Programma Unesco Diversità e Espressioni Culturali
  • Programma Unesco Patrimonio Culturale subaqueo

PC2K Patrimonio Naturalistico

  • Classificazione Mondiale delle Aree Protette “AP” (IUCN 1994 e 2008)
  • Obiettivi delle AP
  • Classificazione delle Aree Naturali Protette in base alla normativa nazionale
  • l’Elenco ufficiale delle aree protette (EUAP)
  • Parchi nazionali
  • Parchi regionali e interregionali
  • Elenco dei Parchi Nazionale
  • Cenni ai principali Parchi Naturali mondiali
  • Riserve naturali nazionali
  • Principali riserve naturali nazionali
  • Riserve naturali regionali
  • Principali riserve naturali nazionali
  • Riserve naturali statali
  • Elenco delle riserve naturali nazionali
  • Aree marine protette (AMP)
  • Procedure per il riconoscimento delle AMP
  • I vincoli nelle aree protette
  • Classificazione delle aree marine protette
  • Principali Aree Marine Protette nazionali
  • Altre aree naturali protette in base alla legge 157/1992
  • Zone umide
  • Principlai zone umide nazionali
  • Strumenti di Gestione delle Aree Naturali Protette
  • Regolamento del parco
  • Piano del parco
  • Piano pluriennale economico e sociale (PPES)
  • Piano anti incendi boschivi (AIB) del parco
  • Geositi
  • Rete Natura 2000
  • Siti di importanza comunitaria (Sic)
  • Zone di Protezione Speciale (ZPS)
  • Zone Speciali di Conservazione (ZSC).
  • Principali siti nazionali di Rete Natura 2000
  • Il progetto Bioitaly
  • Piani di Gestione dei siti Natura 2000
  • Piani paesaggistici
  • Normativa di riferimento dei Piani paesaggistici
  • Educazione ambientale e allo sviluppo sostenibile
  • Strategia nazionale per la biodiversità
  • Strategia europea per la Biodiversità
  • Organi di Tutela e Vigilanza ambientali

PC3K Patrimonio Storico, Artistico e Archeologico

  • Definizione di bene archeologico
  • la Convenzione europea per la protezione del patrimonio archeologico, della Valletta
  • Gli organi istituzionli per la tutela del Patrimonio archeologico
  • I siti archeologici
  • I Parchi archeologici
  • La normativa in materia di istituzione dei parchi archeologici
  • Linee guida per la costituzione dei parchi archeologici
  • Cenni ai principali Parchi e aree archeologiche mondiali
  • Cenni ai principali Parchi e aree archeologiche nazionali
  • Paleolitico, Mesolitico e siti di interesse turistico
  • L’arte nel paleolitico e nel Mesolitico
  • Neolitico, Età dei Metalli e siti e siti di interesse turistico
  • L’arte nel Neolitico
  • Età dei metalli
  • Sepolture ed età dei metalli
  • La civiltà Terramare
  • La cultura Protovillanoviana
  • La civiltà villanoviana
  • La civiltà Nuragica
  • La civiltà Etrusca
  • L’arte nell’età dei Metalli
  • La Magna Grecia
  • Gli ordini architettonici greci
  • Cenni ai principali siti della Magna Grecia
  • Cenni ai principali siti di interesse turistico di epoca romana
  • I Bizantini
  • Cenni ai principali siti bizantini nazionali
  • Longobardi
  • Cenni ai principali siti bizantini nazionali
  • I siti di interesse turistico del periodo normanno
  • Cenni ai principali siti arabo normanni
  • Caratteristiche dello stile barocco
  • Barocco e Rococò in Italia
  • I principali personaggi del Barocco Italiano
  • Barocco leccese
  • Barocco napoletano
  • Barocco siciliano
  • Cenni ai principlai siti barocchi italiani
  • Architettura Neoclassica
  • Esempi di architettura neoclassica
  • Liberty e architettura del novecento
  • Borghi e Centri storici
  • “I borghi più belli d’Italia”
  • Il Museo (secondo l’ICOM – International Council Of Museums – UNESCO)
  • Il Sistema Museale Nazionale (SMN)
  • Gestione museale
  • Cenni ai principali stili architettonici
    • Architettura Etrusca
    • Architettura e stile greco
    • Stile romano
    • Stile bizantino
    • Stile arabo
    • Stile romanico
    • Stile gotico
    • Stile rinascimentale
    • Stile manierista
    • Stile barocco
    • Stile rococò
    • stile neoclassico
    • Stile liberty o Art Nouveau
    • Stile ventennio

PC4K Il Patrimonio Immateriale

  • I modelli di riferimento per la definizione del Patrimonio Immateriale: il modello Unesco ed il modello scientifico (o disciplinare)
  • Le espressioni di identità culturale collettiva
  • Definizione di Beni Demoetnoantropologici
  • Beni demoetnoantropologici materiali (BDM)
  • Beni demoetnoantropologici materiali (BDI)
  • Istituto centrale per la demoetnoantropologia
  • Progetto “Gli Italiani dell’Altrove
  • Progetto “Molise”
  • PACI Patrimonio culturale immateriale
  • Registri del Patrimonio Culturale e iniziative regionali
  • Registro delle Eredità Immateriali della Lombardia (REIL)
  • Il Registro delle Eredità Immateriali di Sicilia (REIS)
  • Riti, Feste e manifestazioni popolari (Celebrazioni)
  • Mestieri, Saperi e Tecniche lavorative tradizionali (Saperi)
  • Tradizioni ed Espressioni Orali (Espressioni)
  • Arti dello Spettacolo
  • Luoghi della Memoria
  • Luoghi Simbolici
  • Luoghi del Mito e delle Leggende
  • Luoghi del Sacro
  • Luoghi degli Eventi Storici
  • Luoghi delle personalità storiche e della cultura
  • Luoghi storici del lavoro
  • Luoghi del racconto letterario
  • Luoghi del racconto televisivo
  • Luoghi del racconto filmico
  • La ricerca Branded Content Lab
  • I Parchi Letterari
  • La Fondazione Nievo
  • I musei demoetnoantropologici
  • Cenni ai principali musei demoetnoantropologici
  • PC4K16: Patrimonio etnomusicologo
  • Etnomusicologia
  • Archivio sonoro dell’Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia
  • Fiere
  • Sagre

PC5K Il Patrimonio Enogastronomico

  • Il turismo enogastronomico
  • Prodotto tipico
  • Gastronauta
  • Foodtrotter
  • Marchi di qualità dei Prodotti Tipici e Certificazione di Qualità DOP, IGP e STG
  • Normativa di riferimento per la certificazione di prodotto
  • Vini DOP (DOC, DOCG) e IGP (IGT)
  • I disciplinari di produzione (DOP, IGP, STG)
  • Le caratteristiche del disciplinare
  • Prodotti Biologici
  • La certificazione biologica
  • Enti di certificazione
  • La Procedura di riconoscimento dei prodotti DOP e IGP
  • I consorzi di tutela
  • Cenni ai principali prodotti DOP e IGP europei
  • Cenni ai principali prodotti DOP e IGP nazionali
  • Cenni ai prodotti STG Europei e nazionali
  • I vini
  • Classificazioni dei vini
  • Cenni ai I principali Vini DOP (DOC, DOCG) e IGP (IGT)
  • Le strade del vino
  • Gli standard minimi di qualità delle strade del vino
  • Cenni alle strade del vino nazionali
  • I Prodotti Agroalimentari Tradizionali (PAT)
  • La scheda identificativa dei PAT
  • Cenni ai Principali Prodotti Agroalimentari Tradizionali
  • Presidi Slow Food
  • Il regolamento Slow Food
  • Alcuni esempi di Presidi Slow Food
  •  Gli agriturismi
  • Il Marchio Agriturismo Italia.
  • Il Comitato consultivo per l’Agriturismo
  • I Distretti rurali
  • I Distretti agroalimentari di qualità

Facebook Comments

Share This Post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>