Dipartimento Turismo d’Avventura, Ambientale e Naturalistico 

Il Dipartimento Turismo d’Avventura, Ambientale e Naturalistico è una area operante all’interno di AIPTOC – Associazione Italiana Professionisti del Turismo e Operatori Culturali che si occupa di portare avanti studi e progetti inerenti il settore del Turismo d’Avventura con particolare riferimento ai settori Ambientale e Naturalistico e relativi alla tutela ambientale.  Alcuni dei progetti approfondiscono gli aspetti relativi alla definizione delle conoscenze, abilità e competenze necessarie al riconoscimento dei profili professionali settoriali e alla individuazione dei fattori e degli indicatori di qualità degli specifici settori di riferimento.  In basso alla pagina è possibile visionare i progetti attualmente attivati e gli standard professionali elaborati in conformità al Tourism, Arts and Entertainment Competence Framework (TAECF), in linea e in conformità al Quadro Europeo delle Qualifiche (European Qualification Framework – EQF) e alla Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio 2009/C 155/02 (Sistema europeo di crediti per l’istruzione e la formazione professionale -ECVET) e tenendo conto dello schema APNR (Attività Professionali Non Regolamentate) adottato dall’UNI per la normazione tecnica in ambito APNR

Tutti i progetti sono aperti alla collaborazione sia di soci AIPTOC sia di tutti gli stakeholder della filiera del turismo d’avventura ed esperienziale.

Il dipartimento è strutturato su tre livelli: provinciale, regionale e nazionale. I soci AIPTOC interessati a svolgere il ruolo di coordinatore provinciale o regionale possono richiedere informazioni a segreteria@aiptoc.it.

Le professioni rientranti in tale dipartimento sono:

  • Guida Naturalistica (Guida Ambientale Escursionistica)
  • Guida Subacquea
  • Guida Cicloturistica 
  • Guida Speleologica
  • Guida Equestre (Operatore del Turismo Equestre)
  • Guida Fluviale
  • Guida di Pesca (Fishing Guide)
  • Interprete Ambientale (disciplina Interprete del Patrimonio)
  • Educatore Ambientale
  • Operatore del Turismo Naturalistico
  • Operatore del Turismo Sostenibile 
  • Esperto in Educazione Ambientale e Sviluppo Sostenibile

 

Ricordiamo inoltre, che la Legge 4/2013 esclude tutte le attività riservate per legge a soggetti iscritti in albi o elenchi ai sensi dell’art. 2229 del C.C e non rientrano nello svolgimento di una professione disciplinata da specifiche normative. Ai sensi del comma 6 dell’art.2 della legge 4/2013, ai professionisti anche se iscritti ad AIPTOC, non è consentito l’esercizio delle attività professionali riservate dalla legge a specifiche categorie di soggetti, salvo il caso in cui dimostrino il possesso dei requisiti previsti dalla legge e l’iscrizione al relativo albo professionale. Quindi i professionisti, iscritti a AIPTOC, possono esercitare anche attività riservate, ma tali attività sono svolte al di fuori della legge 4/2013. 

Turismo d’Avventura (tratto da: ISO 21101 “Turismo avventura – Sistemi di gestione della sicurezza – Requisiti.)
Attività avventurosa a scopo turistico che implica un grado di istruzione o leadership e un elemento di rischio deliberatamente accettato
Nota 1 alla voce: elemento di rischio accettato significa che il partecipante ha una comprensione minima del rischio coinvolto.
Nota 2 per l’iscrizione: L’attività di turismo d’avventura di solito include attività fisica, scambio culturale e interazione con l’ambiente.

  • Progetti Dipartimento Turismo d'Avventura ed Esperienziale

Turismo d’Avventura – Valutazione del Rischio in ambito escursionistico: Metodo delle tre Matrici

Approfondisci

Turismo d’Avventura – Calcolo dei tempi di percorrenza dei sentieri escursionistici: Il metodo brasiliano

Approfondisci

Turismo d’Avventura – “AICSE” Approccio Integrato per la Classificazione dei Sentieri Escursionistici

Approfondisci

Turismo d’Avventura: Fattori e Indicatori della Qualità nei Servizi Escursionistici

Approfondisci

Progetto “Heritage Interpretation”

Approfondisci

Per una nuova definizione di Esperienza: I dieci principi dei Percorsi Esperienziali

Approfondisci

Come Valutare una Offerta Esperienziale

Approfondisci

Origini del concetto di Interpretazione del Patrimonio Culturale (Heritage Interpretation)

Approfondisci

I Principi dell’Interpretazione del Patrimonio Culturale rivisitati da Ignazio Caloggero

Approfondisci

I “padri” del concetto di Interpretazione

Approfondisci

La metodologia VQE per la valutazione della Qualità delle Offerte Esperienziali di una Organizzazione

Approfondisci

Professionisti delle Esperienze: Responsabili delle Esperienze ed Experiential Manager

Approfondisci

Linee Guida per l’applicazione dei requisiti previsti dallo Standard VQE “Valutazione della Qualità Esperienziale”.

Approfondisci

Il Marchio di Qualità Esperienziale “QE”

Approfondisci

Percorsi Esperienziali e Interpretazione del Patrimonio Culturale Vol. 1: Origini e Principi Teorici

Approfondisci
  • Standard Professionali di Riferimento

I profili professionali presentati sono stati elaborati in conformità al Tourism, Arts and Entertainment Competence Framework (TAECF), in linea e in conformità al Quadro Europeo delle Qualifiche (European Qualification Framework – EQF) e alla Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio 2009/C 155/02 (Sistema europeo di crediti per l’istruzione e la formazione professionale -ECVET) e tenendo conto dello schema APNR (Attività Professionali Non Regolamentate) adottato dall’UNI per la normazione tecnica in ambito APNR. Tutti gli schemi sono sottoposti a inchiesta pubblica, a disposizione di tutti gli stakeholder della filiera del turismo d’avventura ed esperienziale, al fine di raccogliere commenti e contributi utili a migliorarne i contenuti. Per informazioni: info@aiptoc.it 0932 1847122

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>